MdM con stupore

Un incontro raccontato a tre voci.

Francesca:

La nostra inadeguatezza si esprime a 360° gradi, anche nel prenderci cura di noi stesse. Tra le nostre priorità, nell’esigua disponibilità di tempo e – non neghiamolo – con la scarsa voglia che abbiamo, non rientra sicuramente il preoccuparsi di avere una skincare.

Sarah:

Io non ce l’ho questa cosa qui.

Francesca:

Sì che ce l’hai. È quella cosa di lavarsi la faccia e mettersi la crema.

Sarah:

Ah sì, ce l’ho anch’io.

Francesca:

Quando abbiamo conosciuto Alessandra e ci ha parlato di un progetto di dermocosmesi per donne come noi che non ce la fanno, ci siamo entusiasmate e per un attimo abbiamo pensato di potercela fare anche noi.

Sarah:

Le abbiamo parlato delle nostre esigenze e delle caratteristiche che a nostro avviso avrebbe dovuto avere una linea per merdiste: praticità, ottimizzazione di tempi, impegno, e costi. Una linea multifunzionale e inclusiva adatta a tutta la famiglia. Stupore era esattamente questo.

Francesca:

Ciò che ci ha fatte innamorare definitivamente, durante la visita presso lo stabilimento di produzione, dove la responsabile del laboratorio, ci ha accompagnate spiegandoci tutto, è stato conoscerne la formulazione , composta da ingredienti di origine botanica, la maggior parte dei quali bio-certificati. Tutta la linea è interamente prodotta in Italia.

Alessandra:

Quattro anni fa, in concomitanza con la mia seconda gravidanza, mentre ero alla ricerca di nuova interessante “mammesca linfa vitale”, ho iniziato a seguire Sarah e Francesca sui social.  Ero ancora ben lontana dall’idea di creare stupore, poiché perdutamente persa nel lavoro di una vita.

In loro, ho riconosciuto da subito una parte di me, è stato un colpo di fulmine, sentendomi a mio agio con il loro essere donne originali, ironiche, vere, molto attente e partecipi al sociale. Due mamme poliedriche che focalizzano il loro messaggio proprio attorno a ciò che più mi interessa: con ironia, una visione a 360°, della figura femminile in tutte le sue meravigliose sfaccettature, esigenze, istanze, necessità. 

Quando ho maturato l’idea di stupore mi è venuto quasi spontaneo cercare la collaborazione di Mammadimerda e proporre il progetto. Insieme, avremmo potuto esprimere al meglio il – mio e nostro – desiderio di creare una linea di dermocosmesi fatta su misura per noi donne “non farceliane”!

Ciò che sta a cuore al gruppo di stupore, è cercare di semplificare la beauty routine, senza aggiungere un ulteriore impegno da smarcare nella giornata. Rendere il momento beauty  il più leggero e piacevole possibile, con l’opportunità di poterlo condividere, avendone il desiderio, con gli altri membri della famiglia.

Questo è possibile grazie alla grande versatilità di tutti i prodotti formulati e voluti in un‘ottica di estrema facilità d’utilizzo: prodotti semplici e veloci da applicare, che assolvono spesso a più di una funzione.

La naturalità degli ingredienti scelti è poi il valore aggiunto che rende stupore adatta anche alle pelli più giovani e delicate.